Caffè donatore di energia

Coffee olé!

Un inizio di giornata senza caffè è noioso o addirittura impossibile per molti. Ottimo per la scuola materna, l’università e il lavoro per andare avanti. Gli aspetti positivi sulla salute assicurano una notevole popolarità tra gli atleti per quanto riguarda l’effetto vitalizzante della caffeina. L’unica cosa stupida in questo caso è che il caffè è sospettato di essere l’innesco di malattie cardiovascolari e disturbi gastrointestinali. Spiegheremo nel seguente articolo se è davvero così.

Il caffè è un elisir salutare o è una bevanda diabolica?

Ad oggi, nessuno studio o studio a lungo termine è stato in grado di confermare questa domanda, poiché gli effetti della caffeina sul corpo umano dipendono da diversi fattori. Inoltre, componenti come oli essenziali, acidi e antiossidanti influenzano sempre più il metabolismo dell’organismo umano. Ma il modo in cui funziona il caffè dipende dai chicchi di caffè utilizzati e dal singolo organismo umano.

Pertanto, attualmente non esiste una definizione chiara e univoca di quando il consumo di caffè causa i suoi effetti collaterali indesiderati. Purtroppo questa domanda rimane senza risposta e il caffè è il grande mistero di oggi. Quindi abbiamo solo la possibilità di confrontare i vantaggi e gli svantaggi del consumo di caffè.

Caffè e insulina

Produttivo a breve termine per la salute personale: gli ingredienti riducono la sensibilità del corpo umano all’insulina. Questo previene i morsi della fame e il consumo eccessivo di zuccheri semplici. Il caffè previene anche il rischio di diabete di tipo 2.

Performance dalla coppa

Il caffè non è solo un puro prodotto di lusso: il caffè può avere un effetto positivo sulla salute e aumentare in modo misurabile le prestazioni dell’atleta. Il caffè provoca anche il rilascio di adrenalina e attiva il sistema nervoso centrale. Questo ti rende più produttivo come atleta, ha una maggiore tolleranza al dolore e aumenta anche la resistenza.

Gli effetti del consumo di caffè nell’allenamento con i pesi non sono così pronunciati, ma il consumo di caffè aumenta la concentrazione e la caffeina può aiutare a bruciare le riserve di grasso in eccesso. Il tasso metabolico aumenta e anche il metabolismo basale del corpo aumenta, ma dovresti assicurarti di consumare il caffè senza latte e zucchero per favorire la lipolisi.

Caffè e disidratazione

Spesso si associa l’andare in bagno al consumo di caffè. Ma c’è davvero un’interdipendenza qui? Il fatto è che questo fenomeno osservato di frequente è uno svantaggio per l’atleta. Prima dell’allenamento, è importante mantenere le riserve di liquidi nel corpo. Uno studio americano, invece, confuta questo fenomeno frequentemente osservato: i bevitori di caffè non perdono liquidi in eccesso e non provocano uno squilibrio nell’equilibrio elettrolitico.

Le micotossine contenute nei fagioli, cancerogene, sono contenute nel cafestol e nel kakweol contenuti nei fagioli. Queste sostanze contrastano le tossine nell’organismo e possiamo continuare a consumare caffè senza sensi di colpa.

Attenzione: caffè decaffeinato

Nel processo di produzione del caffè decaffeinato, ai chicchi vengono aggiunti prodotti chimici come il cloruro di metilene e l’acetato di etile. (Consigliamo a veri atleti andriol online) Questi sono anche componenti di smalto per unghie e sigarette. Se vuoi farne a meno, dovresti cercare il caffè decaffeinato che è stato lavorato con il processo dell’acqua svizzero. Il caffè solubile non può mai competere con i chicchi appena macinati.

Conclusione

Il caffè non è adatto a tutti e non è affatto una cura miracolosa di guarigione per l’illuminazione atletica. Tuttavia, non c’è ancora alcun motivo importante per rinunciare alla birra nera. Aumenta le prestazioni e promuove la salute a lungo termine.

Google+

Articolo creato 33

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto